Oggi ho deciso di rispondere a questa domanda, che può essere messa, senza dubbio alcuno, in cima alle classifica delle domande che i clienti  di APPRENDISTATO FACILE mi ripetono più volte.

Sono arrivata alla conclusione che la vera motivazione che spinge i clienti a formulare questa domanda sia il loro spirito investigativo.

Dopo aver ascoltato tutta la serie di vantaggi fiscali e contributivi, il cliente passa all’azione, come un rapace che ha scovato la sua preda, e si plana in picchiata con la domanda:

“In cosa consiste la formazione degli apprendisti?”

Questo perché, a conti fatti, non si trovano altri motivi per dubitare della estrema urgenza di approfittare di questa occasione, se non quello che la formazione, ad una occhiata avventata, può sembrare un vincolo, o peggio, una rogna.

Abbiamo tutti bisogno di dubitare un po’, purtroppo e per fortuna.

Quindi adesso chiarirò, una volta per tutte, in cosa consiste la formazione degli apprendisti.

2 tipi di formazione per gli apprendisti

Prima di tutto, l’apprendistato ha tutti questi vantaggi fiscali e contributivi, perché è pensato per incentivarti ad assumere una giovane risorsa, che in questo modo può formarsi e sviluppare le competenze richieste dal mercato del lavoro per svolgere quella professione.

E’ una sorta di dare e avere con lo Stato: “io ti aiuto ad assumere qualcuno pagando meno, e tu mi rendi questa figura competente e formata”.

Solo che la figura competente e formata rimane a te, e tu vinci due volte.

Le Linee Guida sull’apprendistato ai sensi dell’art. 9 della LEGGE REGIONALE 19 giugno 2018, n. 26 “Disciplina dell’apprendistato” stabiliscono che ogni apprendista deve seguire due tipi di formazione, la formazione di base e la formazione professionalizzante.

Sono entrambi, ma in forme diverse, formazioni obbligatorie.

Senza scendere in particolarismi normativi, posso dirti che ad oggi, un apprendista, deve svolgerle entrambe, perché entrambe disponibili sul territorio e disciplinate da specifiche norme.

La formazione di base

La formazione di base è mirata a trasmettere all’apprendista competenze trasversali ad ogni mestiere, e che quindi, come si suol dire, “possono sempre servire”.

Si tratta di comunicazione efficace, organizzazione aziendale e gestione del tempo, tutte peculiarità che è meglio far saltare fuori quando si lavora, specie con una giovane risorsa da formare professionalmente.

Come si eroga questa formazione?

Questa formazione si eroga negli organismi formativi accreditati in regione, come CDQ ITALIA FORMAZIONE, madre del servizio APPRENDISTATO FACILE.

Gli apprendisti con la licenza media devono frequentare 120 ore. I diplomati devono frequentare 80 ore, mente i laureati solo 40.

Queste lezioni vengono calendarizzate tenendo conto del fatto che le giovani risorse sono già impegnate nel lavoro. Per questo motivo il calendario è snello, flessibile, ma soprattutto condiviso con le esigenze di tutti.

Con APPRENDISTATO FACILE questa formazione è gratis?

Perché?

Perché ci occuperemo di candidare la pratica di apprendistato a valere sul bando della Regione Puglia “Apprendistato Professionalizzante” (ecco il link al sito della Regione) che permette, alle aziende che hanno assunto un apprendista, di ottenere un voucher per frequentare questa formazione A COSTO 0.

La formazione professionalizzante

Questa è la formazione che si fa in azienda.

Questa è la formazione che trovi dettagliata nel PIANO FORMATIVO INDIVIDUALE che il consulente di APPRENDISTATO FACILE di consegna quando acquisti il servizio.

La formazione professionalizzante si basa su quelle conoscenze e competenze professionali che il contratto collettivo nazionale del lavoro del tuo settore prevede per la mansione che hai affidato all’apprendista.

Quasi sempre parliamo di 80 ore, decina più, decina meno.

Queste ore possono essere completamente fatte con la metodologia on the job.

Di che cosa si tratta?

La metodologia on the job è la metodologia didattica che permette di imparare, svolgendo una attività.

Quindi, si impara lavorando. E sarai tu a trasferire il “saper fare” al tuo apprendista.

In questo sarete guidati da APPRENDISTATO FACILE: insieme al progetto formativo individuale che ti ho accennato sopra, riceverai anche il REGISTRO DELLA FORMAZIONE.

Saprai, giorno per giorno, che cosa prevede la tabella di marcia come “argomento del giorno”, così la compilazione del registro (obbligatoria per legge) sarà facile, agevole e senza errori che potrebbero provocare sanzioni in caso di ispezioni.

Ricapitolando

2 tipi di formazione, obbligatori per legge.

Formazione di base: si segue negli enti di formazione accreditati, ORA (non per sempre) può permettertela GRATIS.

Formazione professionalizzante: basata sul tuo ccnl. Avrai il progetto formativo e il registro che ti guideranno in tutto e per tutto, in modo da fare le cose in assoluta correttezza procedurale.

Quello che all’inizio sembrava un vincolo invalicabile, ora, come vedi anche tu, è una straordinaria opportunità di:

– avere una risorsa formata senza sborsare un euro;

– svolgere tutte le pratiche di assunzione in maniera perfettamente regolare;

– avere, in tempi più rapidi rispetto alla media, una risorsa formata, pronta e consapevole della sua area di attività.

Presto torneremo alla normalità.

So che è un periodo difficile.

Ma arriverà il momento in cui torneremo ad essere operativi. E la storia ci chiamerà a farlo con più forza e vigore di prima.

Se in mente hai un progetto, una estensione delle tua attività, un nuovo obiettivo e hai bisogno di nuove risorse umane per mettere tutto in atto, l’apprendistato è una risorsa preziosissima.